Iscriviti /  Login /  Forum /  Cerca /  FAQ

Indice » Sine Requie Anno XIII » Campagne e ambientazione




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Dedicato ai Burattinai troppo loquaci
 Messaggio Inviato: 23 dic 2016, 12:09 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23 gen 2014, 07:55
Messaggi: 516
LEVITICUS XXVI
1 Non facietis vobis idolum et sculptile nec lapidem eri getis nec imaginem sculptam in petra ponetis in terra vestra, ut adoretis eam. Ego enim sum Dominus Deus vester.
27 Sin autem nec per haec audieritis me, sed ambulaveritis contra me,
28 et ego incedam adversus vos in furore contrario; et corripiam vos septem plagis propter peccata vestra,
29 ita ut comedatis carnes filiorum et filiarum vestrarum.

Questa scritta sarebbe apparsa sulle pareti delle case o dei carrozzoni di molti burattinai che diedero troppa confidenza agli estranei della setta, furono troppo loquaci nel parlare del loro dono e troppo incauti nel far conoscere le loro creazioni agli adulti.

Le lettere sono scritte in stampatello, grandi, ben spaziate. Non ci sono errori di scrittura e sono assolutamente inequivocabili. Appariva la scritta sul muro e spariva il burattinaio reo di aver attirato troppo l'attenzione insieme a tutte le sue marionette.
Racconti su questo terribile evento circolano fin dal diciottesimo secolo ma ovviamente in forma orale, nessuno avrebbe il coraggio di trascriverle. Si dice che qualche esterno alla setta abbia scritto degli appunti o fotografato il monito lasciato "dall'Iconoclasta".
Prima del giorno del giudizio l'Iconoclasta era uno spauracchio per i giovani apprendisti "Stai zitta! Altrimenti l'Iconoclasta verrà a prenderti! Sai? Anche la nipote di un mio vecchio amico è stata portata via dall'iconoclasta insieme a tutti i suoi burattini."
Dopo il Giorno del Giudizio alcuni anziani burattinai, ripensando alle storie già vecchie ai tempi dei loro nonnni, non hanno potuto far a meno di pensare all'ultimo paragrafo dell'ammonimento dell'Iconoclasta che tradotto è "Mangerete la carne dei vostri figli e mangerete la carne delle vostre figlie.". Effettivamente dopo il Giorno del Giudizio è cosa comune vedere i genitori, non solo Morti, mangiare le carni dei figli.

_________________
Make Make da 150 il miglior materiale per gdr gratuito


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Indice » Sine Requie Anno XIII » Campagne e ambientazione


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Protected by Anti-Spam ACP
cron
Asterion Press s.r.l. - Via Manzotti 7 - 42015 Correggio (RE) - P.I. 02200000350 - Copyright © 2005 - 2013 .: Asterion Press :. - Contatti