Iscriviti /  Login /  Forum /  Cerca /  FAQ

Indice » Sine Requie Anno XIII » Campagne e ambientazione




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Consigli campagna a Parigi Ovest
 Messaggio Inviato: 11 apr 2017, 09:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14 dic 2015, 16:14
Messaggi: 35
Località: Faenza (RA)
Ciao a tutti, avrei bisogno di qualche dritta per una campagna che sto ideando. :D Siccome si giocherà a Parigi, volevo creare un'avventura che si basasse sullo spionaggio e sull'infiltrazione, sul rubare informazioni vitali e sul sabotare rifornimenti, eccetera eccetera. I PG saranno partigiani, membri di un 13esima brigata (inventata da loro :D ) chiamata Brigata Delacroix, il cui compito è speciale: i membri di questa brigata infatti sono tipo degli agenti speciali che vengono sfruttati in casi molto gravi in cui si richiede la massima discrezione.

Idea di base:

Dopo il 17 Settembre 1956 (il giorno in cui i Reich Varg per poco non sterminarono tutti i partigiani), i nazisti hanno smesso per un po' di attuare offensive verso Parigi Ovest, tanto che i partigiani sopravvissuti si chiedevano se Parigi Est fosse diventata una città fantasma. Sfortunatamente per loro, le spie che avevano mandato in ricognizione tornarono con cattive notizie: il nemico tedesco era ancora lì, decimato dalla ritorsione dei Reich Varg, ma che pian piano si stava rimettendo in sesto.
Il 25 Dicembre 1956 (giorno in cui inizierà la campagna) i PG vengono incaricati di andare a Parigi Est perchè, nonostante la guerriglia tra le due sponde sia ripresa quasi come prima, voci non confermate parlano di un'arma segreta che potrebbe spazzare via tutta la Resistenza ...

Avendo letto i manuali utili (IV Reich e Terre Perdute), avevo intenzione di divertirmi un po' magari facendo incontrare ai PG qualche esperimento mostruoso del Reich o cose simili. Il problema però non è "COSA" fare incontrare, per quello ho già in mente un bel po' di robette interessanti, più che altro è come strutturare l'avventura. Le missioni devono essere tipo vai dal punto A al punto B? Come potrei farle per renderle un po' originali? Non volevo che si assomigliassero tutte. Pensavo inoltre ad un'avventura a tappe, del tipo: arrivati al punto B, scoprono qualcosa che li dovrebbe mandare al punto C, e così via. So che detto così sembra rail-roading, però in fondo sono spie incaricate di scoprire cosa diavolo sta succedendo, non mi sembra che possano prendersi molte libertà (ovviamente il "COME" arriveranno al punto C sarà deciso da loro, io improvviserò in base alle loro decisioni).

Avreste qualche consiglio? :D
Non sono proprio alle prime armi (ho masterato una campagna creata da me nel Sanctum Imperium, "I segreti del Reich" e "La casa dei ricordi" nel IV Reich, "Un giorno di ordinaria follia" e "I minatori neri" nel Soviet) ma è la prima volta per una campagna di questo tipo :P

Grazie a tutti! :lol:


Top 
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Indice » Sine Requie Anno XIII » Campagne e ambientazione


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

 
 

 
Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Protected by Anti-Spam ACP
cron
Asterion Press s.r.l. - Via Manzotti 7 - 42015 Correggio (RE) - P.I. 02200000350 - Copyright © 2005 - 2013 .: Asterion Press :. - Contatti